Riflessioni sul trauma: psicopatologia o paradigma?

Giovanni M. Ruggiero, Gabriele Caselli, Sandra Sassaroli

Si stanno diffondendo sempre più procedure cliniche e protocolli psicoterapeutici specializzati sul disturbo post traumatico da stress, alcuni dei quali mostrano prove d’efficacia confermate empiricamente. In alcuni casi, tuttavia, questi protocolli tendono a presentarsi come un nuovo paradigma clinico che implica una definizione iperinclusiva e onniesplicativa del trauma. Iperinclusiva perché questo paradigma suggerisce che ogni tipo di esperienza avversiva che sia alla base dei disturbi emotivi sia in realtà traumatica, che non solo il disturbo post traumatico da stress ma anche molte altre diagnosi di disturbo emotivo abbiano un significativo aspetto traumatico, che l’eziologia della sofferenza emotiva sia spiegabile in termini di trauma e che la terapia si possa ridurre a cura degli aspetti traumatici. Questo lavoro passa in rassegna la letteratura scientifica alla base di questa concezione, discutendo in che misura essa possa essere interpretata in termini ristretti, ovvero come conferma che ci sia un’area traumatica della sofferenza emotiva, oppure nei termini iperinclusivi e onniesplicativi già menzionati.

Keywords

Trauma, Disturbi emotivi, EMDR, Psicopatologia, Psicoterapia, PTSD.

Indietro