Rivista internazionale di scienze dell'educazione

Condirezione: Michele Pellerey (coordinatore), Paolo Gambini, Gabriele Quinzi, Giuliano Vettorato, Claudia Giorgini (segreteria)
Periodicità: marzo, giugno, settembre, dicembre

Proponi un contributo

1. L’autore (o gli autori) deve garantire l’originalità del suo articolo o contributo, sia in quanto inedito, sia in quanto non plagiato.

2. Per essere pubblicati gli articoli dovranno essere accettati dalla Direzione della Rivista. Dopo l’accettazione, la Direzione avvierà la procedura indicata nel numero 4 di queste norme. Nella sezione Studi e ricerche l’articolo non deve di norma superare le 15 cartelle dattiloscritte (circa 2.100 caratteri a cartella inclusi gli spazi). Esso deve affrontare, secondo un metodo scientifico rigoroso, questioni educative rilevanti nella prospettiva della varie scienze dell’educazione. Nella sezione Esperienze, documentazione, riflessioni il contributo ha carattere più informativo, divulgativo e problematico sempre in relazione a significative questioni educative. Anche in questo caso esso non deve superare le 15 cartelle dattiloscritte (circa 2.100 caratteri a cartella inclusi gli spazi). Nella sezione Orientamenti bibliografici sono incluse recensioni e segnalazioni. Viene anche allegata una rubrica dedicata ai libri ricevuti.

3. Si prega di inviare gli articoli in un file salvato in formato word per Windows. Il testo sarà inviato in attachment, all’indirizzo: orientamenti@unisal.it. Normalmente una risposta di accettazione o di rifiuto di un articolo richiede circa tre mesi.

4. II comitato dei Referee non coincide con il comitato di redazione. Una volta ricevuto l’originale del contributo, il coordinatore della condirezione di OP lo sottopone al processo di revisione double-blind, che garantisce l’anonimato sia dei referee che dell’autore, che consisterà nell’esame di almeno due referee, docenti universitari o ricercatori specialisti della materia. La loro valutazione, motivata e scritta, sarà comunicata dal coordinatore di OP a ciascun autore con il giudizio finale sull’articolo.

5. In caso di richiesta di integrazioni o correzioni, gli articoli saranno rinviati all’autore, che dovrà apportare le modifiche indicate. In fase di preparazione per la stampa, i testi vengono sottoposti a editing, nel corso del quale potranno essere apportati tagli e modifiche ove necessario.

6. I documenti iconografici (immagini, grafici o altri documenti da inserire) vanno consegnati in forma originale (non sono ammesse fotocopie); sono da evitare immagini tratte da quotidiani 0 fonti dove viene usata una bassa qualità. Le immagini fomite in forma digitale devono avere le seguenti caratteristiche:

l’immagine stampata avrà le stesse dimensioni di quella fornita;

tratto (disegni in bianco e nero): risoluzione da 600 a 1200 dpi;

immagini: scala di grigio 300 dpi.

7. In ogni caso le immagini devono essere corredate di didascalia e riferimento per poterle inserire correttamente all’interno del testo. Poiché molto spesso le immagini sono coperte da copyright, e necessario citarne la fonte.

8. Ciascun articolo dovrà essere accompagnato da un summary (circa 15 righe) in italiano e in inglese così come dalle parole chiave che permettano di classificare l’articolo (non più di 4 parole).

9. L’articolo dovrà essere accompagnato dall’indirizzo pubblico e privato dell’autore, dai numeri di telefono, dall’indirizzo di posta elettronica, dal nome, l’indirizzo dell’istituzione di appartenenza e la posizione occupata dall’autore all’interno di essa, e dalla qualifica professionale dell’autore.

10. Le note a piè di pagina, da numerare progressivamente e con carattere 10 in apice, riguarderanno apparati critici e/o approfondimenti bibliografici.

11. Si riportano alcuni criteri per la presentazione dell’articolo:

a) usare carattere Times corpo 12, interlinea automatica, giustificazione a sinistra;

b) usare il tasto Enter (a capo) soltanto in cambi di paragrafo;

c) non usare comandi di sillabazione;

d) non usare doppi spazi per allineare;

e) nella prima riga, a sinistra, si dovrà indicare il nome e il cognome dell’autore per esteso in corsivo, seguiti da una virgola, l’ente di appartenenza e un accapo;

f) il titolo dell’articolo dovrà essere scritto in grassetto, ma la redazione si riserva il diritto di modificarlo previo accordo con l’autore;

g) per la bibliografia finale si ricorda di fare riferimento alle norme presentate negli esempi:

Bateson G. (1976), Verso un’ecologia della mente, Milano, Adelphi.

Marella L. e Facchinetti O. (a cura di) (1992), Lo psicologo discusso. Itinerari e percorsi nel servizio pubblico, Milano, FrancoAngeli.

Oakland T. (1997), Proposta per una definizione di psicologia scolastica, «Psicologia e Scuola», vol. XVII, n. 84, aprile-maggio, pp. 37-42.

Dalai Lama (1999), Education and the human heart. In S. Glazer (a cura di), The heart of learning, New York, TarcherlPutnam, pp. 85-95.

Ogni autore riceve in forma gratuita una copia del fascicolo contenente il suo articolo. Inoltre può richiedere, all’atto dell’accettazione dell’articolo, l’invio di singoli fascicoli a fronte di un addebito all’autore stesso pari a Euro 12,00 per ogni fascicolo.