Sostegno e insegnamento individualizzato

Direzione scientifica: Daniela Lucangeli
Periodicità: ottobre, febbraio

Vol. 2, n. 2, febbraio 2006

Indice

Daniela Lucangeli

Editoriale

Ricerca internazionale

Russel Gersten, Nancy C. Jordan, Jonathan R. Flojo

Identificazione e intervento precoce sulle difficoltà in matematica

Il presente articolo evidenzia i dati più importanti forniti dalla ricerca sulle difficoltà in matematica che sono rilevanti ai fini della loro identificazione precoce e dei possibili interventi: per molti bambini le difficoltà in matematica non sono stabili nel tempo; la presenza di difficoltà di lettura sembra legata a un progresso più lento in molti aspetti della matematica; quasi tutti questi alunni mostrano problemi nel richiamare automaticamente alla memoria le combinazioni aritmetiche di base. Sono inoltre individuate delle misure che sembrano rappresentare degli indicatori validi e affidabili di una potenziale difficoltà in matematica negli alunni della scuola dell'infanzia. Infine, vengono analizzate le implicazioni della ricerca sulle strategie di intervento precoce.

Ricerca italiana

Bruno D'Amore, Martha Isabel Fandiño Pinilla

Una riflessione sul termine “competenza” nell’educazione matematica

In questo articolo si analizza un punto di vista in cui la «competenza» è proposta in termini di processo di insegnamento-apprendimento, dando enfasi alla necessità di basare l'interpretazione dell'apprendimento sull'assunzione di responsabilità, da parte dello studente, rispetto alla costruzione della propria conoscenza.

La discalculia associata a dislessia presenta caratteristiche diverse rispetto al disturbo isolato (discalculia pura)? Per ora non ci sono evidenze in tal senso. Dal punto di vista teorico, questo assunto implica l'impossibilità di identificare una causa comune ai due disturbi, che vanno quindi intesi come indipendenti. Dal punto di vista abilitativo ne consegue che, per migliorare la situazione di discalculia, occorre proporre attività completamente diverse da quelle utilizzate per il recupero dell'abilità di lettura.

Ricerca italiana

Francesca Bellorini, Cesare Cornoldi, Maria Chiara Passolunghi

Deficit di memoria di lavoro nelle difficoltà di apprendimento del calcolo

Obiettivo di questa ricerca è indagare il rapporto tra la memoria di lavoro e le abilità di calcolo in bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni. Il campione preso in esame è composto da 359 bambini delle cinque classi della scuola primaria. Per la valutazione delle abilità di calcolo è stato somministrato il test AC-MT, mentre per la valutazione della memoria di lavoro (verbale e visuospaziale) sono stati utilizzati uno span di sillabe, il test di Corsi (avanti e indietro) e le Matrici visive di Della Sala, Gray, Baddeley e Wilson (1997). I risultati indicano che memoria di lavoro e successo nel calcolo sono altamente correlati, con valori più alti di correlazione per la memoria verbale.

Ricerca italiana

Silvia Cabrele, Marco Zorzi, Daniela Lucangeli

Studio sperimentale sullo sviluppo dell’intelligenza numerica in bambini di 5, 6 e 8 anni di età

Allo stato attuale della ricerca sembra emergere una relazione tra i numeri e la rappresentazione spaziale degli stessi in memoria. Questo studio ha lo scopo di approfondire le conoscenze finora raggiunte sull'evoluzione dei concetti numerici e della rappresentazione numerica astratta nei bambini attraverso un esperimento di comparazione e di lettura di numeri. Sebbene la linea dei numeri sia stata assunta come base di molti modelli di elaborazione numerica, poche ricerche sono state compiute sulla sua evoluzione.

In questo secondo articolo viene presentato il volume 2 del progetto L'intelligenza numerica. Questo programma, rivolto ai bambini dai 6 agli 8 anni, rappresenta la prosecuzione ideale del primo volume sulla costruzione della conoscenza numerica e si pone l'obiettivo di far acquisire al bambino una buona padronanza sia delle abilità di conteggio sia delle basi del sistema numerico, indispensabili per apprendere e calcolare velocemente e in modo accurato.